Massaggio Bioenergetico


 

Il massaggio bioenergetico è una tecnica sviluppata da Alexander Lowen e messa a punto in Italia dallo psicoterapeuta Francesco Padrini, in vari anni di studi sulla terapia bioenergetica. Esso consente di individuare, attraverso la lettura del corpo, le zone in cui è necessario rimuovere ristagni energetici e quelle in cui riequilibrare sovraccarichi o carenze di energia. Il massaggio bioenergetico comprende diverse tecniche: da quello californiano al rolfing, ognuna delle quali consente di praticare modalità di intervento diversificate a seconda della tipologia caratteriale dell’individuo. Il naturopata individua la classe psicologica del soggetto tra le cinque tipologie conosciute e crea un massaggio “su misura”, nessuno assolutamente uguale ad un altro.
Il contatto avviene in sinergia con il respiro e tramite pressioni controllate. Un vero e proprio processo di riappropriazione dove le zone rimaste in ombra o non accettate vengono gradualmente integrate nella personalità che si trova sempre più unita e sempre più libera da conflitti e tensioni. Un massaggio avvolgente e affettivo grazie all’accordo respiratorio tra chi lo pratica e chi lo riceve.